Chernobyl

“L’accademico Anatoly Alexandrov mi disse che il reattore di Chernobyl era assolutamente sicuro: sarebbe potuto stare anche sulla Piazza Rossa, per nulla diverso da un samovar sulla Piazza Rossa.” Mikhail Gorbachev.

Documentari, immagini, mappe e altre risorse sul disastro di Chernobyl.

  • Gli incendi a Chernobyl potenzialmente come un grave incidente nucleare
    Gli incendi delle foreste intorno alla centrale nucleare di Chernobyl, in corso dal 26 aprile 2015, stanno diffondendo materiale radioattivo nell’atmosfera.
    Dopo l’incidente Chernobyl nel 1986 una massiccia quantità di sostanze radioattive pericolose (tra cui cesio-137, stronzio-90 e plutonio-239) si è depositata sulle foreste. Queste foreste sono attualmente una delle principali fonti di radioattività della zona.
    Gli incendi non hanno ancora raggiunto le aree più fortemente contaminate intorno alla centrale di Chernobyl, ma sono a 15-20 km del sito.
    Secondo un recente studio scientifico sui rischi degli incendi boschivi nella zona contaminata di Chernobyl, nel peggiore dei casi la radioattività rilasciata in atmosfera potrebbe essere equivalente a quella di un grave incidente nucleare, al livello 6 della Scala internazionale degli eventi nucleari (INES). L’incidente del 1986 a Chernobyl e quello del 2011 a Fukushima Daiichi erano di livello 7.

    Justin McKeating, Chernobyl fires threaten release of radioactivity equivalent to major nuclear accident. Greenpeace, 30 aprile 2015.

  • Documentari

  • Chernobyl Aerial Video
    Chernobyl Aerial Video è un film breve del 2013 girato con un drone nella zona di esclusione di Chernobyl.
    Philip Grossman, Chernobyl Aerial Video. Vimeo, 2013.

  • La Zone
    A venticinque anni dal 26 aprile 1986, giorno del disastro di Chernobyl, Bruno Masi e Guillaume Herbaut hanno pubblicato La Zone, un web-documentario sulla città fantasma di Pripjat e la vita nei villaggi, ufficialmente abbandonati, della zona di esclusione intorno alla centrale di Chernobyl.
    Bruno Masi e Guillaume Herbaut, Le Monde, 26 aprile 2011.

  • The Battle of Chernobyl
    La storia del disastro nucleare di Chernobyl.
    Film documentario in inglese, durata: 1 ora e 32 min.
    Thomas Johnson, The Battle of Chernobyl. Play Film – Discovery, 2006.

  • Chernobyl, chronicle of severe days
    L’ultimo film del regista russo Vladimir Shevchenko fu girato nell’aprile 1986 a Chernobyl, durante i primi giorni del disastro. Shevchenko morì poche settimane dopo a causa delle radiazioni a cui si espose.
    Vladimir Shevchenko, 1986.

  • Fotografie

  • Chernobyl, il 26 aprile 1986 (foto)
    Le foto della centrale di Chernobyl dopo l’incidente.
    Il Post, 26 aprile 2011.

  • In Pictures: Inside the Chernobyl nuclear power plant
    Dentro la centrale nucleare di Chernobyl.
    BBC, 2 febbraio 2011.

  • Mappe

  • 25 Jahre nach Tschernobyl (25 anni dopo Chernobyl)
    Ucraina, 26 aprile 1986. Il reattore n. 4 della centrale nucleare di Chernobyl esplode. Materiali radioattivi vengono sparsi dalle correnti d’aria su gran parte dell’Europa. Articolo in tedesco con mappe animate.
    Institute for Meteorology of Austria (ZAMG), April 23, 2011.

  • Altre risorse

  • Chernobyl: Consequences of the Catastrophe for People and the Environment (pdf)

    Copertina dell'edizione inglese del libro di Alexey V. Yablokov. Fonte: Wikipedia.

    Chernobyl: Consequences of the Catastrophe for People and the Environment (Chernobyl: conseguenze della catastrofe per le persone e l’ambiente) è l’edizione inglese di una pubblicazione in russo del 2007.
    Il libro presenta un’analisi basata su oltre 6.000 pubblicazioni scientifiche e conclude che dalle cartelle cliniche del periodo tra il 1986 (anno del disastro di Chernobyl) e il 2004, risultano 985.000 morti premature a causa della radioattività rilasciata dall’incidente. La maggior parte delle vittime erano in Russia, Bielorussia e Ucraina.
    Secondo gli autori del libro, i documenti presi in esame sono stati scritti dalle più importanti autorità europee, ma sono stati ampiamente sottovalutati o ignorati da UNSCEAR e IAEA.
    L’autore principale del libro è Alexey V. Yablokov, co-fondatore di Greenpeace Russia.
    Alexey V. Yablokov, Vassily B. Nesterenko, Alexey V. Nesterenko. Consulting Editor: Janette D. Sherman-Nevinger. Boston, New York Academy of Sciences, 2009.

  • Chernobyl: un milione di vittime
    Questo documentario (qui con sottotitoli in francese e giapponese) è stato pubblicato poco prima del disastro di Fukushima e racconta dei segreti di Cernobyl, con una intervista a Janette Sherman, tossicologa e redattrice del libro Chernobyl: Consequences of the Catastrophe for People and the Environment.
    Enviro Close-Up, YouTube, 2011. Documentario-intervista in inglese (29 mintes).

  • Special issue on Chernobyl
    Numero speciale del Bollettino degli Scienziati Atomici nel 25° anniversario della tragedia di Chernobyl.
    The Bulletin of the Atomic Scientists, marzo/aprile 2011.

  • Chernobyl Nuclear Accident
    Una raccolta del New York Times di risorse web sull’incidente nucleare di Chernobyl.
    The New York Times, March 2011.

  • Chernobyl Disaster
    L’incidente nucleare di Chernobyl sul sito web della BBC.
    BBC, 26 aprile 2011.

  • La storia di Chernobyl
    Una visita nella «Zona», estratto dal libro Chernobyl di Francesco M. Cataluccio.
    Francesco M. Cataluccio, Il Post, 4 maggio 2011.

  • Creative Commons License
    Except where otherwise noted, this work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License.
    Banner image: Cartello stradale con il nome di Chernoyl, Waclaw Gudowski, 1999.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...