Osservatorio sulla crisi nucleare a dicembre 2014

Rimosso il combustibile nucleare dalla piscina del reattore 4 di Fukushima.

Il ministro dell’Industria giapponese Yosuke Takagi. Unità 4 di Fukushima Daiichi, 19 dicembre 2014. Fonte: TEPCO.

Ultimo aggiornamento: 31 dicembre 2014
STATO DI FUKUSHIMA DAIICHI
Tokyo Electric Power Co (TEPCO), il gestore della centrale nucleare Fukushima Daiichi, ha completato la rimozione delle 1.535 barre di combustibile nucleare che si trovavano nella piscina di raffreddamento del reattore 4 della centrale. La presenza nell’Unità 4 di una grande quantità di combustibile nucleare destava forti preoccupazioni date le precarie condizioni dell’edificio. Il combustibile è stato trasferito in una zona più sicura della centrale.
La rimozione, iniziata nel novembre 2013, è un passo nelle operazioni di smantellamento della centrale devastata, che, secondo le previsioni di Tepco, dovrebbero concludersi fra quarant’anni.

CONTAMINAZIONE
Nell’estate 2013, 12 lavoratori della centrale sono stati contaminati da sostanze radioattive a causa della cattiva gestione di Tepco di un soppressore di polvere.


RASSEGNA STAMPA
Le principali notizie pubblicate dai media internazionali sulla crisi nucleare di Fukushima:

  • Nel 2013 TEPCO ha disperso polveri radioattive per sciatteria
    Durante le operazioni di smantellamento dell’edificio del reattore 3 della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, Tepco ha gestito in modo sciatto l’utilizzato di un soppressore della polvere, causando la diffusione di sostanze radioattive, che nell’estate 2013 hanno contaminato 12 lavoratori dell’impianto.
    Miki Aoki, TEPCO’s sloppy handling of suppressant led to spread of radioactive dust in 2013. Asia & Japan Watch, 31 dicembre 2014.

  • Rimosso il combustibile nucleare del reattore 4 di Fukushima
    Il 20 dicembre Tepco ha completato la rimozione delle pericolose barre di combustibile nucleare che si trovavano nella piscina di raffreddamento del reattore 4 di Fukushima Daiichi.
    Al momento del terremoto dell’11 marzo 2011 il reattore spento per manutenzione, e non conteneva combustibile. Ma nella piscina, posta in cima all’edificio del reattore, erano custodite 1.535 barre di combustibile nucleare, di cui 1.331 esauste e 204 inutilizzate. Nel marzo 2011 l’edificio del reattore era stato devastato da un’esplosione di idrogeno. La rimozione era iniziata nel novembre 2013.

    Yu Kotsubo e Hiromi Kumai, Risk in Fukushima No. 4 reactor mitigated as last of nuclear fuel removed. Asahi Shimbun, AJW, 21 dicembre 2014.

  • PAGINE CORRELATE
    ● Vedi anche la raccolta di notizie e analisi pubblicate dal marzo 2011.


    Creative Commons License
    Except where otherwise noted, this work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Notizie (2014), Osservatorio (2014) e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...