Osservatorio sulla crisi nucleare a ottobre 2013

La situazione dell’acqua radioattiva di Fukushima resta fuori controllo.

Sommità di una cisterna d’acqua radioattiva. Fukushima Daiichi, 3 ottobre 2013. Fonte: TEPCO.

Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2013
TEPCO non riesce ad avere il controllo sul crescente volume di acqua contaminata nella centrale nucleare di Fukushima Daiichi.

Il governo giapponese sta lavorando ad una nuova legge sul segreto di stato che, secondo gli esperti, potrebbe limitare la libertà d’informazione su molti argomenti, tra cui la crisi di Fukushima.


RASSEGNA STAMPA
Articoli, analisi, approfondimenti e commenti degli osservatori internazionali:

  • Un disegno di legge sul segreto di Stato minaccia l’informazione
    Nel luglio 2011, il giornalista Tomohiko Suzuki riuscì ad entrare nella centrale nucleare Fukushima Daiichi, facendosi assumere in incognito come lavoratore. Quando venne assunto gli chiesero di firmare un accordo di riservatezza in cui dichiarava che non avrebbe fatto trapelare nulla di ciò che avrebbe visto o sentito nell’impianto nucleare. Firmò l’accordo sapendo che difficilmente sarebbe stato perseguito penalmente per la rivelazione di informazioni di pubblico interesse. E nel dicembre successivo pubblicò il suo reportage sulle dure condizioni di lavoro nella centrale e sul coinvolgimento della mafia giapponese nel reclutamento dei lavoratori in subappalto.
    Il disegno di legge sul segreto di Stato giapponese prevede pene severe per chi diffonde informazioni riservate. Secondo il giornalista, se la nuova legge fosse stata in vigore nel 2011, il rischio di essere perseguito penalmente per il suo reportage sarebbe stato molto più alto. Quando la legge sarà approvata limiterà notevolmente la libertà di informazione in Giappone.

    Undercover reporting threatened under state secret protection bill: journalist. The Mainichi, 26 ottobre 2013.

  • Fukushima: salari bassi, rischi elevati e criminalità
    Passando in rassegna le condizioni di lavoro alla centrale nucleare Fukushima Daiichi, Reuters ha intervistato più di 80 lavoratori, datori di lavoro e funzionari coinvolti nel decomissionamento dell’impianto nucleare devastato. Dalle interviste è emerso che gli operai sono sottopagati e impiegati in situazioni più rischiose di quelle per cui vengono inizialmente ingaggiati.
    Inoltre il lavoro dipende da una rete tentacolare e poco controllata di subappaltatori, molti dei quali sono senza qualifiche per lavorare nel nucleare e, secondo la polizia, alcuni di loro hanno legami con la criminalità organizzata.

    Antoni Slodkowski e Mari Saito, Special Report: Help wanted in Fukushima: Low pay, high risks and gangsters. Reuters, 25 ottobre 2013.

  • In Giappone timori per la libertà di stampa e il diritto di sapere
    Il governo del primo ministro giapponese Shinzo Abe sta pianificando una nuova legge sul segreto di stato che secondo i critici potrebbe limitare l’accesso del pubblico alle informazioni su una vasta gamma di argomenti, tra cui le tensioni con la Cina e la crisi nucleare di Fukushima.
    La nuova legge dovrebbe estendere notevolmente la definizione di segreto di stato e imporrebbe pene severe a chi diffonde o cerca di ottenere informazioni riservate. Il disegno di legge prevede fino a cinque anni di carcere per i giornalisti.
    Secondo gli esperti legali e dei media, la legge è troppo ampia e vaga, rendendo impossibile prevedere che cosa finirebbe sotto il suo ombrello. Inoltre, la mancanza di un processo di revisione indipendente lascia ampio spazio ad eventuali abusi.

    Linda Sieg e Kiyoshi Takenaka, Japan secrecy act stirs fears about press freedom, right to know. Reuters, 24 ottobre 2013.

  • Crisi dell’acqua a Fukushima: TEPCO ancora alla ricerca di soluzioni
    Asahi Shimbun pubblica una serie di articoli sulla crisi dell’acqua contaminata a Fukushima Daiichi.
    Ryuta Koike e Shunsuke Kimura, FUKUSHIMA WATER CRISIS: TEPCO still looking for solutions as typhoon approaches. Asia & japan Watch, 22 ottobre 2013.

  • Comitato di politica energetica dominato dai favorevoli al nucleare
    Nel comitato che deve definire le linee guida della politica energetica giapponese, soltanto due membri su quindici sono contrari all’uso dell’energia nucleare.
    Yuriko Suzuki e Mari Fujisaki, Pro-nuclear voices dominate energy policy committee. Asia & japan Watch, 18 ottobre 2013.

  • L’impatto nascosto di Fukushima a Tamura
    I residenti di Tamura, una città rurale della prefettura di Fukushima, sono di fronte a un dilemma. Potrebbero tornare a casa quando verrà tolto l’ordine di evacuazione, rischiando che i livelli di radiazione siano superiori ai livelli promessi dal governo. Oppure potrebbero provare a ricostruire le loro vite altrove lasciando le loro vecchie case senza un adeguato compenso.
    Brian Blomme, Fukushima’s hidden impacts. Greenpeace, 10 ottobre 2013.

  • Tour di Fukushima Daiichi
    In questo video l’ingegnere nucleare Arnie Gundersen ripercorre i problemi della centrale nucleare Fukushima Daiichi, fornendo un quadro sulla situazione dell’impianto devastato.
    Arnie Gundersen, Tour of Fukushima Daiichi. Fairewinds, 3 ottobre 2013.

  • PAGINE CORRELATE
    Le notizie sulla crisi nucleare a ottobre 2013.
    ● Vedi anche la raccolta di analisi e notizie pubblicate dal marzo 2011.



    This material is Open Content

    Creative Commons License
    Except where otherwise noted, this work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Osservatorio (2013) e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...