Fukushima: le notizie di aprile 2013

L’AIEA ispeziona Fukushima Daiichi e i piani di smantellamento.

Un ispettore dell’AIEA nella sala di controllo del reattore 1 di Fukushima Daiichi, 17 aprile 2013. Fonte: IAEA.

Un gruppo di esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) ha visitato la centrale nucleare Fukushima Daiichi per rivedere i piani giapponesi di smantellamento della centrale.


RASSEGNA
Le principali notizie pubblicate dai media internazionali sulla crisi nucleare di Fukushima (selezione aggiornata al 22 aprile 2013):

  • Immagini inedite del marzo 2011 a Fukushima Daiichi

    La devastazione sul sito di stoccaggio a secco del combustibile nucleare di Fukushima Daiichi, 17 marzo 2011. Fonte: TEPCO via Cryptome.

    Lo scorso febbraio Tepco ha pubblicato una corposa serie di fotografie, di cui molte inedite, scattate sul sito della Centrale nucleare Fukushima Daiichi tra marzo e aprile 2011, durante le prime settimane della crisi nucleare.
    Cryptome ha raccolto una selezione delle immagini riprese tra il 15 e il 19 marzo 2011. Le immagini mostrano le proporzioni spaventose della devastazione e il caos prodotti dallo tsunami e dalle esplosioni dell’incidente nucleare.
    Fukushima Daiichi Nuclear Power Station Early Photos. Cryptome, 28 aprile 2013.

  • Fango radioattivo nelle piscine delle scuole Fukushima supera 100.000 becquerel
    Livelli di cesio radioattivo superiori a 100.000 becquerel per chilogrammo sono stati misurati nel fango accumulato sul fondo delle piscine di due licei. Una delle due scuole si trova nella città di Fukushima, laltra nelle vicinanze della città.
    Nella piscina di un liceo a Minami-Soma, una città che si trova più vicino alla centrale nucleare Fukushima Daiichi, sono stati trovati 8.000 becquerel per chilogrammo.

    Masakazu Honda, Radioactive mud in Fukushima school pools tops 100,000 becquerels. Asia & Japan Watch, 22 aprile 2013.

  • Tepco respinge la richiesta del ministero dell’ambiente per il pagamento di 106 milioni di dollari per i lavori di decontaminazione
    Tepco si rifiuta di pagare 106 milioni di dollari per i lavori di decontaminazione intorno alla sua centrale nucleare Fukushima Daiichi, dicendo che non ha l’obbligo giuridico di farlo.
    Secondo il ministero dell’Ambiente del Giappone la somma fa parte dei costi di decontaminazione che Tepco è tenuta a versare in virtù della legge speciale per far fronte alle sostanze radioattive prodotte dall’incidente nucleare di Fukushima.
    Il ministero non ha fissato una data di scadenza per i pagamenti. Se l’azienda non pagasse, il governo potrebbe essere costretto a coprire i costi con i soldi dei contribuenti.

    Fukuko Takahashi, TEPCO rejects ministry’s demand to pay 10.5 billion yen for decontamination work. Asia & Japan Watch, 21 aprile 2013.

  • Fuga di acqua contaminata da un serbatoio della centrale di Fukushima
    Tepco ha interrotto le operazioni di pompaggio di acqua radioattiva da un serbatoio della centrale di Fukushima, perché un altro serbatoio, in cui doveva essere riversata l’acqua, perdeva.
    Hiroko Tabuchi, Nuclear Plant in Japan Has Leak in Other Tank. The New York Times, 9 aprile 2013.

  • Pagine correlate:
    Osservatorio sulla crisi nucleare ad aprile 2013.
    ● Vedi anche la raccolta di notizie e analisi pubblicate da marzo 2011.



    This material is Open Content

    Creative Commons License
    Tranne dove diversamente indicato, questa pagina è disponibile con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Notizie (2013) e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...