Le notizie di febbraio 2013

TEPCO ha gravemente ostacolato l’inchiesta sull’incidente di Fukushima.

15 febbraio 2013, piscina del reattore 3. Sedimenti sui contenitori del combustibile nucleare. Fonte: TEPCO.

Nel febbraio 2012 la commissione d’indagine parlamentare che indagava sull’incidente di Fukushima voleva ispezionare l’edificio del reattore 1 per vedere se aveva subito danni in seguito al terremoto. TEPCO, mentendo, è riuscita ad evitare la visita dicendo che era troppo pericolosa.
Secondo Mitsuhiko Tanaka, ex membro della ormai sciolta commissione d’indagine, TEPCO “ha gravemente ostacolato l’inchiesta” sull’incidente di Fukushima.


Cronologia delle principali notizie di questo mese:

  • Le radiazioni si diffusero nelle zone residenziali diverse ore prima dello sfiato di Fukushima
    Da una indagine realizzata dal governo della prefettura di Fukushima, è emerso che il 12 marzo 2011 molti residenti di Futaba sono stati esposti ad alti livelli di radiazioni prima di essere sfollati.
    Fukushima radiation spread to residential areas hours before venting. The Minichi, 22 febbraio 2013.

  • Ministro dell’Industria giapponese: “Non è il caso di dire che l’incidente di Fukushima è sotto controllo”
    Durante una riunione dei Consiglieri del Comitato del bilancio, Toshimitsu Motegi (del partito liberal-democratico), ministro del commercio e dell’industria del Giappone, che sovrintende anche il settore dell’energia, ha detto che non è il caso di dire che il disastro nucleare di Fukushima Daiichi sia stato contenuto, o che i lavori per portare l’incidente sotto controllo sono conclusi. Secondo il ministro “parlare di ‘fine’ è inappropriato perché rimane ancora molto da fare.”
    Il ministro Motegi ha fatto riferimento a una precedente dichiarazione rilasciata nel dicembre 2011 dai funzionari del Partito Democratico, allora al governo del Giappone, secondo cui “i lavori per portare l’incidente sotto controllo sono finiti”.

    JiJi Press, Japanese industry minister says not appropriate to say Fukushima Daiichi nuclear disaster contained. via Enformable, 19 febbraio 2013.

  • TEPCO inganna la commissione d’indagine evitando ispezione dei danni del terremoto a Fukushima Daiichi

    La commissione d’indagine parlamentare sull’incidente di Fukushima (NAIIC). Fonte: NAIIC.

    Tokyo Electric Power Co (TEPCO) ha ingannato la commissione parlamentare che indagava sull’incidente di Fukushima dicendo che all’interno dell’edificio del reattore 1 il buio era “nero pece” e i livelli di radiazione “terribilmente” alti.
    Il 7 febbraio, Mitsuhiko Tanaka, ex membro della ormai sciolta commissione d’indagine, ha detto che “la spiegazione di TEPCO è assolutamente falsa e ha gravemente ostacolato l’inchiesta.”
    Nel febbraio 2012 la commissione d’indagine voleva ispezionare l’edificio del reattore 1 per vedere se i condensatori d’isolamento, componenti fondamentali per la sicurezza degli impianti nucleari, erano stati danneggiati dal terremoto dell’11 marzo 2011.

    Hideaki Kimura, TEPCO misled Diet panel, averted quake-damage inspection at Fukushima plant. Asia Japan Watch, 7 febbraio 2013.

  • Esperti della commissione sulla politica nucleare hanno ricevuto fondi dal settore energia
    Satoru Tanaka dell’Università di Tokyo, Akira Yamaguchi dell’Università di Osaka, e Hajimu Yamana dell’Università di Kyoto, incaricati del governo giapponese per elaborare i nuovi orientamenti della politica nucleare nazionale, hanno ricevuto complessivamente 240.000 dollari dall’industria nucleare.
    Questi finanziamenti non sono illeciti, ma sarebbero in conflitto con i nuovi incarichi governativi dei tre professori.

    Satoshi Otani e Yusuke Nikaido, Experts on nuclear panel got funds from power industry. Asia Japan Watch, 6 febbraio 2013.

  • Pagine correlate:
    Osservatorio sulla crisi nucleare a febbraio 2013.
    ● Vedi anche la raccolta di notizie e analisi pubblicate nel 2011, 2012 e 2013.



    This material is Open Content

    Creative Commons License
    Tranne dove diversamente indicato, questa pagina è disponibile con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Notizie (2013) e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...