Le notizie di novembre 2012

TEPCO pubblica nuovi filmati delle teleconferenze di Fukushima.

il 25 marzo 2011, due lavoratori ustionati dall’acqua radioattiva di Fukushima Daiichi vengono trasportati al Centro per la medicina d’urgenza radiazioni. Fonte: Takuya Yoshino, AP/Yomiuri Shimbun, via Cryptome.

Oltre a interessarsi ai nuovi filmati delle teleconferenze dell’incidente di Fukushima, questo mese i media si occupano di alcuni lavoratori che nei primi giorni dell’incidente di Fukushima erano stati esposti alle radiazioni, e di cui non si avevano più notizie.

Cronologia delle principali notizie di questo mese:

  • Divulgazione dei video delle teleconferenze (seconda parte)
    TEPCO pubblica nuovi filmati delle teleconferenze dell’incidente di Fukushima. Come la precedente pubblicazione, anche questa è pesantemente censurata.
    Disclosure of the Video of our TV Conference (Second time). TEPCO, 30 novembre 2012.

  • Riunione di scienziati americani sulla crisi nucleare del Giappone
    Un gruppo di scienziati americani riunitosi a Tokyo per trarre le lezioni dall’incidente nucleare di Fukushima ha concluso che uno tsunami generato da un potente terremoto ha colpito la centrale nucleare di Fukushima nel marzo 2011, distruggendo i sistemi di alimentazione e raffreddamento, causando la fusione parziale in tre reattori. Il rapporto completo della riunione sarà pubblicato nel 2014.
    The Associated Press, U.S. scientists find lessons from Japan nuke crisis. AJW, Asahi Shimbun, 27 novembre 2012.

  • Nuova copertura per edificio reattore di Fukushima
    Il 14 novembre, il gestore dell’impianto di Fukushima Daiici, Tokyo Electric Power Co, ha annunciato la costruzione di una copertura attorno all’edificio del reattore n° 3. La struttura di 1.500 tonnellate, si estenderà su 19 per 57 metri, sarà alta 54 metri e coprirà quasi tutto l’edificio.

    Veduta da nord-ovest del progetto per la copertura dell’Unità 3 di Fukushima Daiichi. Fonte: TEPCO.

    Nel marzo 2011 il tetto dell’edificio del reattore 3 era stato distrutto in un’esplosione di idrogeno e il nocciolo del reattore era fuso parzialmente. La copertura servirà a contenere le radiazioni durante le operazioni di rimozione dei 566 elementi di combustibile nucleare della piscina di raffreddamento e durante il successivo smantellamento dell’edificio.
    The Asahi Shimbun, New cover for Fukushima reactor building. Asia Japan Watch, 15 novembre 2012.

  • TEPCO ammette che nei primi giorni della crisi furono 4 i lavoratori esposti alle radiazioni
    Ad un anno e otto mesi dall’inizio del disastro nucleare di Fukushima, il gestore dell’impianto Tokyo Electric Power Co. (TEPCO) ha ammesso che quattro lavoratori, non tre come aveva sostenuto prima, sono stati esposti a vari livelli di radiazioni nei primi giorni della crisi.

    Lato est dell’edificio turbine delle Unità 3 e 4 visto dalla diga. Fukushima Daiichi, 14 gennaio 2012. Fonte: TEPCO.

    Il 24 marzo 2011, una squadra di sei operai era stata spedita nell’edificio delle turbine del reattore n° 3 per posare cavi elettrici. Dei sei, due erano dipendenti dell’azienda Kandenko, uno era dipendente di un subappaltatore di primo livello e gli altri tre lavoravano per un subappaltatore di secondo livello.
    Nel seminterrato allagato in cui entrarono i lavoratori, i livelli di radiazione erano di 400 millisievert l’ora. Sembra che i due dipendenti di Kandenko fossero protetti da stivali speciali, mentre gli altri no.

    TEPCO admits 4th worker exposed to radiation in early days of disaster. AJW, Asahi Shimbun, 3 novembre 2012.

  • Lavoratore di Fukushima Daiichi: non siamo stati informati del pericolo
    In una intervista ad Associated Press, un operaio a contratto che ha lavorato a Fukushima Daiichi durante i primi tempi dell’incidente, ha detto che il 24 marzo 2011, quando lui e gli altri membri della sua squadra furono inviati nel seminterrato dell’edificio delle turbine del reattore n° 3, non vennero informati dei pericoli a cui andavano incontro, anche se TEPCO, il gestore dell’impianto, ne era a conoscenza. Il compito della squadra era di ripristinare l’alimentazione alle pompe che iniettano acqua di raffreddamento nella piscina del combustibile esausto dell’Unità 3, in cui c’era stata un’esplosione dieci giorni prima. Camminando senza protezioni adeguate nel locale buio e allagato dall’acqua radioattiva, il lavoratore ebbe lesioni ai piedi causate dalla forte radioattività.
    Il lavoratore, che vuole mantenere l’anonimato, il 31 ottobre 2012 ha presentato una denuncia penale. Un portavoce di TEPCO ha detto che l’azienda era a conoscenza di perdite d’acqua nell’impianto, ma non nel seminterrato dell’Unità 3.

    Mari Yamaguchi, Worker: Japan nuke crisis crew not told of danger. Associated Press via ABC News, 1 novembre 2012.
  • 25 marzo 2011, due lavoratori vengono trasportati al Centro per la medicina d’urgenza radiazioni. Fonte: Takuya Yoshino, AP/Yomiuri Shimbun, via Cryptome.

    Ndr: probabilmente il lavoratore intervistato da Associated Press è uno dei due coinvolti nell’incidente di cui si ebbe notizia il 24 marzo 2011. Il giorno dopo, le immagini dei due operai nascosti da un telo blu mentre vengono trasferiti al Centro per la medicina d’urgenza dell’Istituto Nazionale di Scienze Radiologiche di Chiba, fecero il giro del mondo. Da allora, dei due uomini non si era saputo più nulla.


    Pagine correlate:
    Osservatorio sulla crisi nucleare a novembre 2012.
    ● Vedi anche la raccolta di notizie e analisi pubblicate nel 2011 e 2012.



    This material is Open Content

    Creative Commons License
    Tranne dove diversamente indicato, questa pagina è disponibile con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Notizie (2012) e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...