Ramap

JAEA e MEXT hanno pubblicato un nuovo sito web che raccoglie le mappe ufficiali giapponesi del monitoraggio della radioattività in Giappone.

Ramap del 3 febbraio 2012. Fonte: MEXT - JAEA.

Il sito web istituzionale Ramap raccoglie tutte le mappe dei contorni della distribuzione delle dosi di radiazione dell’incidente di Fukushima, pubblicate tra il 29 aprile 2011 e il 10 febbraio 2012 dal Ministero dell’Istruzione, della Scienza e della Tecnologia del Giappone (MEXT) e dall’Agenzia per l’energia atomica del Giappone (JAEA).

La pubblicazione integra in un unico media l’opera di mappatura della radioattività condotta dal governo durante l’anno trascorso dall’inizio della crisi nucleare, iniziata l’11 marzo 2011 con il grande terremoto del Tohoku.
Le mappe sono state compilate sulla base dei dati combinati dei rilevamenti aerei e al suolo effettuati dal MEXT sin dai primi giorni della crisi. Le indagini aeree sono state realizzate in collaborazione con il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE).
Il monitoraggio aereo copre un’area di circa 172000 km quadrati, mentre le indagini al suolo sono limitate al raggio di 100 km intorno alla centrale nucleare di Fukushima.

Purtroppo l’opera è stata pubblicata solo in giapponese. Per avere accesso alle mappe si viene indirizzati su una pagina delle condizioni d’uso del sito e per eventualmente accettarle bisogna cliccare un pulsante flash in giapponese, che i traduttori automatici non riconoscono.

I pulsanti per accettare o rifiutare le condizioni d'uso del sito web Ramap del MEXT,
che consigliamo di leggere usando un traduttore automatico. A sinistra il tasto
同意する (accetto).

Chi non legge il giapponese deve dunque indovinare che il pulsante da cliccare è quello di sinistra (in fondo alla pagina in questione).
Questo è un piccolo inconveniente non trascurabile per il pubblico internazionale che accede al sito. Sarebbe dunque auspicabile una soluzione senza questa barriera per il pubblico internazionale, se non più semplicemente una versione inglese del sito.

A parte ciò, il sito è realizzato con cura ed è concepito per accogliere gli aggiornamenti futuri.

Il sito web Ramap con la mappa della radioattività nelle zone di esclusione (febbraio 2012). Fonte: MEXT-JAEA.

Le mappe sono navigabili cronologicamente, nelle versioni di monitoraggio aereo o al suolo.
I valori sono espressi in microSieverts all’ora (μSv/h), la variante dell’unità di misura più comune (sievert) riferita agli effetti biologici della dose di radiazione assorbita.
Sulle mappe dedicate alla diffusione del cesio i valori sono espressi in becquerel al metro quadrato (Bq/m2), il bequerel è la misura oggettiva di una specifica attività radioattiva (vedi Radiazioni, unità di misura).

Queste possibilità di scelta offrono migliori opportunità di comprensione dell’entità dell’inquinamento radioattivo causato dall’incidente di Fukushima.
Sono inoltre descritti i metodi e gli strumenti utilizzati per il monitoraggio, è possibile vedere i tracciati dei voli di ricognizione e tra le varie funzioni disponibili vi è la possibilità di fruire le informazioni anche in formato pdf.

L’ultima edizione della mappa, pubblicata il 3 febbraio 2012, riguarda le misurazioni più recenti nella zona di esclusione compresa nel raggio di 30 km intorno alla centrale nucleare Fukushima Daiichi e nella zona che si estende per circa 40 km di lunghezza e più di 20 km di larghezza, in direzione nord-ovest, oltre il raggio dei 30 km intorno all’impianto danneggiato.

Tra le mappe disponibili vi è anche la più estesa mappatura aerea esistente del monitoraggio della radioattività in Giappone, pubblicata dal MEXT il 5 novembre 2011. L’indagine riguarda tutto la parte nord-orientale dell’isola di Honshu, che include la totalità delle regioni di Tohoku, Kanto e Chubu, per una superfice complessiva di circa 172000 km2.

Mappa dei contorni delle dosi di radiazione pubblicata il 5 novembre 2011. Fonte: MEXT-JAEA.

La raccolta di tutte le edizioni della mappatura delle dosi di radiazione in questa forma rende il sito Ramap un importante punto di riferimento per la comprensione degli effetti del disastro e probabilmente uno dei migliori risultati sul versante di una informazione ufficiale chiara sullo stato della contaminazione radioattiva in Giappone.

L’8 aprile lo scienziato Yukio Hayakawa, noto per la sua mappa delle radiazioni, ha scattato una foto durante un tradizionale picnic della festa dell’Hanami nel parco di Mizumoto a Tokyo.

Parco di Mizumoto, Tokyo, 8 aprile 2012. Fonte: Yukio Hayakawa, Twitter.

Lo scienziato ha pubblicato l’immagine su Twitter con questo commento: “il piacere di ammirare i fiori”. Nel primo piano della fotografia, un dosimetro indica la lettura della dose di radiazione in quel momento.

Ramap è una delle poche e tardive risposte alle richieste di trasparenza manifestate dai cittadini giapponesi e si aggiunge all’impegno del MEXT nella prefettura di Fukushima, con la realizzazione di una infrastruttura per il monitoraggio in tempo reale della radioattività al suolo (vedi Radiomap) realizzata dal gigante dell’infotecnologia giapponese NEC.

Ma sul MEXT e JAEA pesano ancora le ombre del fallimento del sofisticato sistema SPEEDI e dei comportamenti opachi in merito alla crisi di Fukushima. L’immagine pubblicata da Hayakawa su Twitter dice abbastanza dello stato dell’informazione sulle radiazioni in Giappone.
In un anno la situazione generale dell’informazione giapponese non è cambiata e Ramap non servirà né a migliorare la credibilità delle istituzioni giapponesi, né al restauro del mito, ormai infranto, della sicurezza del Giappone.


Pagine e articoli correlati:
Mappe della contaminazione radioattiva dell’incidente di Fukushima.
Mappa Nnistar
Radiazioni, unità di misura.


Creative Commons License
Except where otherwise noted, this work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License

Annunci

Informazioni su Backyard World

Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
Questa voce è stata pubblicata in Mappe, Notizie, Notizie (2012), Recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...