Le notizie di settembre 2011

60.000 persone hanno protestato a Tokyo. Secondo l’ex primo ministro Naoto Kan, TEPCO aveva intenzione di lasciare la centrale di Fukushima.

Protesta antinucleare al Parco Yoyogi (Meiji Park), Tokyo, 19 settembre 2011. Fonte: Hermann/VOA/Wikimedia.

In una intervista rilasciata ad Asahi Shimbun il 6 settembre, l’ex primo ministro del Giappone Naoto Kan ha detto: “Non potevo permettere che TEPCO si ritirasse dal disastro di Fukushima. Se avessimo lasciato la centrale incustodita, le cose sarebbero andate ben oltre Chernobyl.”

Il 19 settembre una folla di circa 60.000 persone si è radunata a Tokyo, nella più grande manifestazione di protesta avvenuta in Giappone dopo l’incidente alla centrale nucleare di Fukushima.


  • Fukushima Nuclear Crisis Update for September 27th-29th, 2011
    Lo stato della crisi in corso nella centrale nucleare Fukushima Daiichi, aggiornamenti di Greenpeace al 29 settembre.
    Christine McCann, Greenpeace, 30 settembre 2011.

  • Fukano says another quake could threaten Fukushima operation
    Il 29 settembre Hiroyuki Fukano, capo dell’Agenzia di Sicurezza Nucleare del Giappone (NISA), ha detto che i “mezzi di fortuna” usati per raffreddare i reattori dello stabilimento di Fukushima Daiichi, potrebbero smettere di funzionare nel caso di un altro terremoto.
    Tatsuyuki Kobori, Asahi Japan Watch, 30 settembre 2011.

  • Fukushima’s radioactive sea contamination lingers
    I livelli di radiazione nel mare, al largo della centrale nucleare Fukushima-Daiichi, continuano a rimanere alti.
    Andy Coghlan, NewScientist, 30 settembre 2011.

  • Japan Lifts Evacuation Advisories Near Nuclear Plant
    Nonostante permangano i timori per i livelli delle radiazioni, il Giappone ha rimosso gli avvisi di evacuazione per cinque centri abitati vicino alla centrale nucleare.
    Hiroko Tabuchi, The New York Times, 30 settembre 2011.

  • Water at 3 Fukushima reactors under 100 degrees for first time
    Per la prima volta dall’inizio della crisi, la temperatura dell’acqua in tre dei reattori della centrale nucleare di Fukushima è scesa sotto i 100 gradi.
    Naoya Kon, Asahi Japan Watch, 29 settembre 2011.

  • Fukushima Nuclear Crisis Update for September 23rd-26th, 2011
    Lo stato della crisi in corso nella centrale nucleare Fukushima Daiichi, aggiornamenti di Greenpeace al 26 settembre.
    Christine McCann, Greenpeace, 27 settembre 2011.

  • Residents near Fukushima nuclear plant make own radiation map, clean contaminated areas
    Un gruppo di abitanti di Minamisoma, ha creato una mappa dei livelli di radioattività nel distretto di Ota. La mappa è la più accurata fra quelle disponibili.
    The Mainichi Daily News, 25 settembre 2011.

  • Hydrogen accumulates in pipes at Fukushima’s No. 1 reactor
    Il 22 settembre è stato rilevato un accumulo di idrogeno superiore al previsto nelle tubature del reattore numero 1 della centrale di Fukushima Daiichi. Le esplosioni avvenute alla centrale, tra il 12 e il 15 marzo 2011, erano state alimentate dall’idrogeno.
    Hidenori Tsuboya, Asahi Japan Watch, 24 settembre 2011.

  • Smartphone to measure radiation
    Il gigante della telefonia mobile giapponese NTT DoCoMo sta sviluppando uno smartphone che misura i livelli di radiazioni.
    BBC News, 22 settembre 2011.

  • Pronto soccorso yakuza
    Gli uomini della mafia giapponese sono stati i primi ad aiutare la popolazione colpita dallo tsunami. Mettendo le mani sul business della ricostruzione.
    Jake Adelstein, Internazionale, 21 settembre 2011.

  • Decine di migliaia di manifestanti contro il nucleare
    Si stima che erano circa 60.000 le persone che il 19 settembre hanno manifestato contro il nucleare al Parco Meiji (Jojogi Park ndr) a Tokyo.
    Tens of thousands join anti-nuclear protest. Asahi Japan Watch, 20 settembre 2011.

  • Anti-nuclear Protesters March In Japan

    Manifestazione al Meiji Park, Tokyo, 19 settembre 2011. Fonte: Steve Herman, VOA.

    Il 19 settembre una folla di attivisti anti-nucleare si è radunata a Tokyo, nella più grande manifestazione di protesta avvenuta in Giappone dopo l’incidente di marzo alla centrale nucleare di Fukushima. Secondo gli organizzatori, che prevedevano la partecipazione di 50.000 persone, alla manifestazione hanno effettivamente partecipato 60.000 persone. La polizia stima invece che la folla radunata nel Parco Meiji, e che poi ha marciato pacificamente nelle strade vicine, era di circa 20.000 persone.
    Steve Herman, Anti-nuclear Protesters March In Japan. Voice of America, 19 settembre 2011.

  • Zehntausende Japaner demonstrieren gegen Atomkraft
    A Tokyo circa 60.000 persone hanno manifestato contro il nucleare.
    Zehntausende Japaner demonstrieren gegen Atomkraft. Spiegel, 19 settembre 2011.

  • Masses turn out to protest nuclear power
    Circa 60.000 persone alla manifestazione di protesta a Tokyo.
    Kazuaki Nagata, The Japan Times, 19 settembre 2011.

  • Il governo giapponese invita 15 stranieri molto seguiti su Fb e Twitter a viaggiare nel Tohoku per diffondere la convinzione che “il Giappone è sicuro”
    Il blog EXSFK riporta in inglese una notiza pubblicata dal quotidino giapponese Mainichi Shinbun, secondo cui il Ministero degli Affari Esteri giapponese ha stanziato 1,5 miliardi di ¥ (1,5 milioni di euro) per individuare in tutto il mondo persone influenti sui social network, con l’intenzione di coinvolgerle nelle attività avviate dal governo per convincere il pubblico che “il Giappone è sicuro” e distogliere l’attenzione dalle “voci infondate” riguardanti il paese. A partire da novembre, il ministero inviterà circa 15 persone con un ampio seguito su Facebook e Twitter provenienti da Europa, Stati Uniti, Cina e Medio Oriente. Queste persone, selezionate dai consolati e dalle ambasciate giapponesi all’estero, saranno invitate a visitare le prefetture di Fukushima, Miyagi e Iwate. Il progetto fa parte delle contromisure adottate dal governo giapponese nei confronti delle “voci senza fondamento” che hanno danneggiato il turismo e le vendite di prodotti agricoli giapponesi in seguito all’incidente nucleare di Fukushima.
    Japanese Government to Invite Foreigners Who Have Large Facebook and Twitter Followers to Tohoku So That They Can Tell Their Followers “Japan Is Safe”. EXSKF via Mainichi Shinbun, 19 settembre 2011.

  • Wsperti dicono che Fukushima è ‘peggio’ di Chernobyl
    At least one billion becquerels of radiation continue to leak from Japan’s Fukushima nuclear plant each day even though it is now more than five months after the March earthquake and tsunami that damaged the facility.
    Experts say that the total radiation leaked will eventually exceed the amounts released from the Chernobyl disaster that the Ukraine in April 1986. This amount would make Fukushima the worst nuclear disaster in history.
    Experts say Fukushima ‘worse’ than Chernobyl. Al Jazeera, 18 settembre 2011.

  • Fukushima Nuclear Crisis Update for September 13th-15th, 2011
    Notizie sulla crisi in corso nella centrale nucleare giapponese Fukushima Daiichi.
    Greenpeace, 16 settembre 2011.

  • Cesium found in industrial waste
    Cesio nei rifiuti industriali. Su 110 impianti di incenerimento controllati, i livelli di cesio radioattivo hanno superato il limite legale di 8000 becquerel per chilogrammo in 2 due impianti nelle prefetture di Iwate e Chiba e in 4 impianti nella prefettura di Fukushima. In uno di quelli di Fukushima è stato registrato il livello massimo di contaminazione di 144.420 becquerel per chilogrammo.
    NHK World, 16 settembre 2011.

  • Fukushima clean-up may require removal of 100 mil. cubic meters of soil
    La bonifica di Fukushima potrebbe richiedere la rimozione di 100 milioni di metri cubi di terreno.
    Harufumi Mori, Asahi Japan Watch, 15 settembre 2011.

  • A Fukushima aumenta la contaminazione, ma è minore di quella a Chernobyl
    Secondo una stima di Asahi Shimbun, una vasta area di oltre 8.000 chilometri quadrati ha accumulato livelli di cesio 137 per 30.000 becquerel al metro quadrato (Bq/m2) o più a causa dell’incidente di Fukushima Daiichi. L’area interessata equivale a un diciottesimo dei 145.000 km2 contaminati dal cesio 137 a livelli di 37.000 Bq/m2 dopo l’incidente di Chernobyl avvenuto nel 1986 in Unione Sovietica. L’area contaminata comprende circa 6.000 km2 della prefettura di Fukushima, pari a quasi la metà della prefettura. La prefettura di Fukushima è la terza più grande del Giappone.
    Hiroshi Ishhizuka, Asahi Japan Watch, 13 settembre 2011.

  • Noda to face grilling about appointments
    Durante il suo primo discorso ufficiale, Yoshihiko Noda ha esortato a riattivare in fretta le centrali nucleari ferme. Ma ha anche dichiarato che il Giappone dovrà diminuire la sua dipendenza dal nucleare.
    Masami Ito, The Japan Times, 13 settembre 2011.

  • Completata la realizzazione del telaio della copertura del reattore 1

    Telaio in acciaio per la copertura dell’edificio del reattore n° 1, Fukushima Daiichi, 9 settembre 2011. Fonte: TEPCO.

    TEPCO, il gestore della centrale nucleare Fukushima Daiichi, ha completato la realizzazione del telaio in acciaio della gigantesca copertura che racchiuderà l’edificio del reattore n° 1, gravemente danneggiato da un’esplosione di idrogeno il 12 marzo 2011. La costruzione della copertura, che servirà a contenere le emissioni radioattive, era iniziata ad aprile e verrà completata entro la fine di ottobre 2011.
    TEPCO finishes frame of cover for crippled reactor. Asahi Japan Watch, 12 settembre 2011.

  • Fukushima disaster: it’s not over yet
    Sei mesi dopo la fusione di tre reattori alla centrale nucleare di Fukushima Daiichi, le strade sono state ripulite, ma il danno psicologico rimane.
    Jonathan Watts, The Guardian, 9 settembre 2011.

  • L’inquinamento radioattivo del mare è superiore a quanto stimato in precedenza
    Secondo una prima stima dell’Agenzia giapponese per l’energia atomica (JAEA) e di altre istituzioni, tra il 21 marzo e 30 aprile, la centrale nucleare di Fukushima Daiichi avrebbe rilasciato in mare più di 15 quadrilioni becquerel di radioattività. La cifra è più di tre volte superiore alla stima iniziale di TEPCO, che aveva detto che la contaminazione marina era di soli 4,72 quadrilioni di becquerel. Un quadrilione equivale a 1.000 trilioni.
    Asahi Japan Watch, 9 settembre 2011.

  • Chi ha l’incarico della decontaminazione?
    L’Agenzia per l’Energia Atomica del Giappone (JAEA) è l’unica organizzazione incaricata per determinare le linee guida della decontaminazione.
    Safecast, 9 settembre 2011.

  • Kan: Non potevo lasciare TEPCO recedere dal disastro di Fukushima
    In una intervista l’ex primo ministro del Giappone Naoto Kan ha detto: “Non potevo permettere che TEPCO si ritirasse dal disastro di Fukushima. Se avessimo lasciato la centrale incustodita, le cose sarebbero andate ben oltre Chernobyl.”
    Kan: I couldn’t let TEPCO withdraw from Fukushima disaster. Asahi Japan Watch, 6 settembre 2011.

  • In ‘uncharted territory,’ TEPCO drafts fuel-removal plan
    Tokyo Electric Power Co. (TEPCO) ha elaborato un progetto per la rimozione del combustibile dei reattori e delle piscine di stoccaggio della centrale nucleare Fukushima 1, un compito descritto dagli esperti come senza precedenti, scoraggiante e perfino da capogiro.
    Tatsuyuki Kobori e Hidenori Tsuboya, Asahi Japan Watch, 1 settembre 2011.

  • Pagine correlate:
    Osservatorio sulla crisi nucleare a settembre 2011.
    ● Vedi anche la raccolta di notizie e analisi pubblicate nel 2011 e 2012.



    This material is Open Content

    Creative Commons License
    Except where otherwise noted, this work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Notizie (2011) e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...