Le notizie di giugno 2011

Le notizie di questo mese riguardano principalmente la distribuzione di dosimetri per i bambini di Fukushima e la campagna del governo britannico e delle aziende nucleari per minimizzare il disastro nucleare.

THawk RQ-16 sul tetto dell’unità N°2. Giugno 2011

Nel mese di giugno, durante una ricognizione aerea sulla centrale nucleare Fukushima Daiichi, un drone T-Hawk è precipitato sul tetto dell’edificio del reattore n°2 senza causare danni alla struttura.
Il drone Honeywell RQ-16 T-Hawk è un piccolo velivolo da ricognizione a controllo remoto dell’esercito statunitense, che già dal mese di marzo 2011 è stato impiegato per esplorare dall’alto degli edifici della centrale nucleare Fukushima Daiichi, fornendo immagini e video sullo stato dello stabilimento devastato.
Cronologia delle notizie:

  • E-mail svelano un piano del governo britannico per minimizzare Fukushima
    Le e-mail pubblicate dal Guardian rivelano che il governo britannico ha lanciato una campagna di pubbliche relazioni per minimizzare il disastro nucleare di Fukushima. La corrispondenza mostra il livello di coordinamento tra il governo britannico (dipartimenti dell’economia e dell’energia) e l’industria nucleare (EDF, Areva e Westinghouse) durante la crisi. Dai messaggi emerge una particolare preoccupazione per ciò che i paragoni con Chernobyl potrebbero fare per l’immagine pubblica del settore dell’energia nucleare.
    The Guardian, 30 giugno 2011.

  • Anche Cuomo interviene sul nucleare
    Il governatore dello stato di New York vuole chiudere l’impianto di Indian Point, uno dei meno sicuri degli USA.
    Il Post, 29 giugno 2011.

  • Fukushima children to receive radiation meters
    Il governo giapponese distribuisce rilevatori di radioattività ai bambini e alle donne incinte di Fukushima.
    Eric Talmadge, Washington Examiner, 28 giugno 2011.
  • Fukushima gives radiation meters to pregnant women and children
    Circa 300.000 bambini e donne incinte nella prefettura di Fukushima riceveranno dei dosimetri per monitorare la loro esposizione alle radiazioni emesse dalla centrale nucleare Fukushima Daiichi.
    Asahi Shimbun, 26 giugno 2011.

  • Drone fallisce la missione alla centrale di Fukushima

    24 giugno 2011, un drone THawk RQ-16 (al centro) precipitato sul tetto dell’edificio N°2. Fonte: China Daily.

    Per osservare le zone della centrale nucleare di Fukushima Daiichi inaccessibili a causa delle alte radiazioni, vengono impiegati droni e robot telecomandati.
    Il 24 giugno, un drone statunitense T-Hawk è precipitato sul tetto dell’edificio del reattore n° 2 di Fukushima Daiichi, senza fare nuovi danni all’impianto.
    Agenzie, Robot, drone fail on Japan nuke-plant missions. China Daily, 25 giugno 2011.

  • What Happened to Media Coverage of Fukushima?
    Cosa è successo alla copertura mediatica di Fukushima?
    Anne Landman, PRWatch, 23 giugno 2011.

  • Fukushima: It’s much worse than you think
    Gli esperti scientifici ritengono che il disastro nucleare del Giappone sia di gran lunga peggiore di quanto i governi ammettano pubblicamente.
    Dahr Jamail, Al Jazeera, 16 giugno 2011.

  • Fukushima City to give children radiation dosimeters
    La città di Fukushima fornirà a 34.000 bambini dei dosimetri per misurare la loro esposizione alle radiazioni della centrale nucleare.
    BBC News, 14 giugno 2011.

  • Japanese Nuclear Cleanup Workers Detail Lax Safety Practices at Plant
    “Le persone intelligenti sanno di Sieverts e becquerel, possono avere il senso di auto-conservazione, paura, sospetto”, ha detto Masayuki Sakamoto, operaio a contratto di Fukushima Daiichi, “se ci si pensa, è un vero vantaggio essere ignoranti.”
    Phred Dvorak, Wall Street Journal, 14 giugno 2011.

  • Vapore
    Emissioni di vapore dalla centrale nucleare Fukushima Daiichi.
    BackyardWorld, 14 giugno 2011.

  • Il referendum secondo Corrado Guzzanti
    Corrado Guzzanti ha inscenato per Sky Uno una parodia dell’annuncio del referendum italiano del 12 e 13 giugno.
    Corrado Guzzanti, Aniene, Sky Uno via YouTube, 11 giugno 2011.

  • BEHIND THE MYTH: ‘Nuclear village’ rules itself in TEPCO hierarchy
    Per la natura specialistica delle sue operazioni, il “villaggio nucleare” ha mantenuto la sua indipendenza per decenni, al riparo da altre parti della società. Questo feudo di esperti nucleari è sopravvissuto alle crisi del passato e potrebbe uscire indenne anche dalla crisi di Fukushima.
    Atsushi Komori, Asahi Japan Watch, 7 giugno 2011.

  • Pagine correlate:
    Osservatorio sulla crisi nucleare a giugno 2011.
    ● Vedi anche la raccolta di notizie e analisi pubblicate nel 2011 e 2012.



    This material is Open Content

    Creative Commons License
    Except where otherwise noted, this work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License.

    Annunci

    Informazioni su Backyard World

    Backyard World is an art and information architecture project on the Fukushima crisis. The project was started March 17, 2011.
    Questa voce è stata pubblicata in Notizie (2011) e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...